Qualcomm presenta i nuovi Snapdragon 660 e 630

Già grazie al tanto apprezzato Snapdragon 625, la fascia media pullulava di ottime offerte. Tuttavia, oggi Qualcomm presenta due nuovi SoC della serie 6xx, Snapdragon 630 e Snapdragon 660, che andranno a dominare il mercato dei mid-range nei prossimi mesi.

I nuovi chip sono realizzati con processo produttivo FinFET a 14nm, supportano fino a 8GB di memoria RAM LPDDR4, permettono di registrare video in 4K e sono dotati di API Vulkan. Snapdragon 630 riesce a supportare risoluzioni fino al Full HD 1080p, mentre Snapdragon 660 riesce a spingerà device con display fino al QHD.

Entrambi i processori cercano di migliorare il reparto fotografico grazie al processore fotografico ISP Qualcomm Spectra 160 e il Qualcomm Hexagon 680. Quest’ultimo sarà presente solo sul 660, già montato in precedenza sulll’ottimo Snapdragon 821.

Sul lato connettività troviamo una sorpresa gradita; è, infatti, supportato il Bluetooth 5.0, una delle novità più apprezzate col lancio dei nuovi top di gamma. Troviamo, inoltre, il modem X12 LTE, anche questo già presente sui SoC della serie 82x, che permetterebbe di arrivare a velocità massime di 600 Mbps in download e 150 Mbps in upload. Per quanto riguarda il lato GPS, nessun problema: presente anche il supporto a Galileo e QZSS.

Inoltre, sia Snapdragon 630 che 660 supportano la ricarica rapida con tecnologia Quick Charge 4.0, presente attualmente solo su top di gamma 835. Come molti di voi sapranno, questa tecnologia promette di poter ricaricare il proprio device fino al 50% in solo 15 minuti.

Andiamo adesso a vedere dove si collocano i nuovi chip.

Snapdragon 660 segue la strada dei fratelli 65X, e rispetto al 653 aumenta le performance della CPU del 20% e della GPU del 30%. Tutto questo grazie alla CPU composta da 8 core Kryo 260 (architettura modificata da Qualcomm stessa) ed anche alla GPU Adreno 512. Inoltre su questo modello è presente il Wi-Fi 2×2 MU-MIMO 802.11ac con velocità di picco elevate e consumi ridotti rispetto alle generazioni passate.

Inoltre, il SoC in oggetto supporta anche il sistema dual-camera fino a 16MP+16MP.

Snapdragon 630 invece va a sostituire quello che era il 625. Anche qui troviamo performance aumentate, soprattutto nel lato grafico. La CPU è rimasta con un’architettura a otto core, ma quest’anno Qualcomm ha deciso di sfruttare il sistema big.LITTLE. Troviamo infatti 4 core Cortex-A53 da 2.2GHz e 4 Cortex-A53 da 1.8GHz. La GPU è la Adreno 508 che permette fino al 30% di performance in più. Snapdragon 630, come il fratello maggiore, supporta la soluzione dual camera 13MP+13MP.

Snapdragon 660 è disponibile ai partner da subito e dovrebbe arrivare sui primi terminali già entro il trimestre in corso, mentre il modello minore sarà disponibile da fine maggio e arriverà sui dispositivi nel terzo trimestre.

Powered by:

Potete seguirci sulla pagina ufficiale Facebook
e sul nostro canale Telegram.
Potete anche discutere della tecnologia con noi tramite il nostro gruppo Telegram.
Infine, se amate gli smartphone cinesi e le offerte, potete seguirci anche sul canale offerte di Cina Coupon Telegram.
Siamo presenti anche su TecHub.

Autore dell'articolo: Mario

Ragazzo pugliese con la passione della tecnologia e dell'informatica, della musica e non solo.