Chuwi Hi10 Pro: Recensione del Tablet 2-in-1 di Chuwi

Abbiamo già visto un altro dispositivo 2-in-1, in passato, marchiato Chuwi e con caratteristiche molto simili, il Chuwi HiBox Hero. In quella occasione, il prodotto si era comportato bene anche con programmi più pesanti. Questo sarà all’altezza? Scopriamolo insieme.

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 

  • Chuwi Hi10 Pro
  • Alimentatore da 3A;
  • Cavetto MicroUSB-USB Type-c;
  • Manuale di istruzioni in inglese.

Confezione spoglia ma che basta e avanza per farci godere il Tablet. Vi consiglio di acquistare anche la tastiera che, oltre a darvi la comodità di poter scrivere come con un vero pc, aggiunge anche 2 porte USB al nostro dispositivo.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

  • Dimensioni: 26 x 16 x 0.85 cm;
  • Sistema operativo: Android 5.1 e Windows 10;
  • Schermo: IPS da 10.1 pollici;
  • Risoluzione: 1920 x 1200 px;
  • Peso: 0.56 Kg;
  • Batteria: 6500 mAh;
  • RAM: 4 Gb;
  • ROM: 64 Gb espandibile fino a 128 Gb con Micro sd;
  • CPU: Intel Cherry Trail x5-Z835;
  • GPU: Intel HD Graphic 8° generazione;
  • Bluetooth: 4.0.

Caratteristiche niente male per la fascia di prezzo in cui ci troviamo (il prezzo oscilla tra i 150 e i 180 euro).

Ponendo in orizzontale il Chuwi vediamo:

  • Sul lato superiore il bilanciere del volume con accanto il tasto di accensione/spegnimento;
  • Sul lato destro uno dei due speaker;
  • Sul lato sinistro l’altro altoparlante (ha infatti un audio stereo), il jack per le cuffie, una porta Micro-HDMI, una porta USB Type-C e una porta Micro-USB;
  • Sul alto inferiore i contatti per collegare la tastiera fisica e due fori magnetici per non farla sganciare.

Prima dell’avvio ci verrà chiesto quale sistema operativo utilizzare. Nel caso non scegliessimo nessuno dei due, verrà avviato automaticamente dopo 10 secondi l’ultimo OS utilizzato.

Partiamo parlando della parte Android. Il dispositivo si comporta come un normalissimo Tablet Android. L’unica differenza sta nel fatto che, abbassando la tendina delle notifiche, abbiamo la possibilità di passare direttamente a Windows. La versione installata é Android Lollipop 5.1, con l’interfaccia stock di Google. Tuttavia, alcuni utenti affermano di aver ricevuto la versione Android Remix, che ci sarebbe piaciuta molto di più.

Ho provato alcune applicazioni per testare la fluidità; con giochi come Real Racing e Asphalt 8 i 4 Gb di Ram ci assicurano un gameplay fluido con dettagli medi, il tutto reso ancora più bello dallo schermo ad alta risoluzione e dai suoi colori vividi.

Parlando di schermo però si possono notare alcuni difetti. Ad esempio, in presenza della luce del sole, questo riflette abbastanza e quindi ci sarà molto difficile riuscire a vedere bene. Inoltre, il vetro con cui è costruito è molto spesso e questo si nota molto quando incliniamo il Tablet a destra o a sinistra.

Ho voluto effettuare anche un benchmark con l’app per android “Antutu Benchmark” e i risultati non sono male. Il tablet ha, difatti, realizzato un punteggio di 58.132 nonostante abbia due sistemi operativi installati.

Il test del video in 4K a 60fps è andato a buon fine. Siamo, infatti, riusciti (io e i miei amici) a collegare questo Chuwi ad un proiettore e a goderci un film in 4K senza alcun lag.

Un altro modo per divertirsi è utilizzare la penna di Chuwi. Questa ha una porta micro usb per la ricarica e serve per poter scrivere come una vera e propria tavoletta grafica (senza però i livelli di pressione). Sketchbook è sicuramente tra le migliori app di disegno per Android, devo ammettere che non so disegnare ma sono comunque riuscito a divertirmi. Il feedback è buono, prende molto bene ciò che scriviamo/disegnamo, ed è molto utile soprattutto per firmare documenti (con Word ad esempio).

Passiamo alla parte Windows. Collegando la tastiera abbiamo un vero e proprio pc tra le mani. Possiamo fare tutto ciò che facciamo di solito sui nostri computer: navigare, guardare video, giocare (nei limiti) ecc. Purtroppo la tastiera ha un solo difetto. Questo si manifesta mentre utilizziamo il mini touch pad,  il quale andrà a ridurre ad icona il programma che stiamo utilizzando. Questo è dovuto al fatto che c’è un’impostazione che, ad ogni slide del dito sul touch pad verso il basso, ridurrà automaticamente ad icona il programma.

Inutile parlare di programmi come Word, Excel, Powerpoint, Adobe reader ecc, funzionano benissimo. Vorrei soffermarmi su programmi più pesanti:

  • Photoshop CC: la prova è andata a buon fine, aprendo foto in 4K si riesce a lavorare benino nonostante i micro lag dovuti alla pesantezza del file;
  • Lightroom 6: questa prova è andata leggermente peggio. Lightroom è di per se più pesante di Photoshop, e questo influisce sulla velocità di elaborazione delle immagini. Nulla ci vieta però di attendere quei pochi istanti in più ed usare ugualmente Lightroom;
  • Chrome: questo non è un programma pesante, ma pesanti sono alcune pagine che vengono caricate. Una tra queste è quella della Repubblica. Lasciando da parte la lentezza della mia connessione, una volta caricato il sito non avremo difficoltà a navigare, fare zoom in e out e leggere le notizie. La navigazione, quindi, è eccellente;
  • Minecraft Windows 10 Edition: Soprendentemente funziona bene, a settaggi medio bassi non ho trovato alcun tipo di problema. Ovviamente dovreste procurarvi un mouse da collegare (meglio se bluetooth per lasciare le porte USB libere);
  • Archicad 20: questo è un programma di progettazione 2D e 3D che utilizzano geometri, ingegneri e architetti. Serve per creare planimetrie e per elaborare anche in 3D queste ultime. Di lag ce ne sono pochi, quindi il programma si pu utilizzare, solo che lo schermo (più piccolo rispetto a quello dei normali PC) svantaggia la comodità di averne uno più grande.

Potrei continuare all’infinito provando programmi sempre diversi, ma questa recensione non finirebbe mai. Se non volete utilizzare programmi pesanti come After Effect, 3D Max o simili non avrei problemi.

Un vero neo di questo dispositivo è il reparto fotografico. I 2 Mpx posteriori e frontali non bastano per scattare foto di qualità. I video sono registrati in HD ma con un audio abbastanza tappato e lontano. Di certo non acquisterei mai un tablet per scattare delle foto, però forse qualcosina in più si poteva fare.

Parliamo della batteria. Il dispositivo è capace di rimanere in stand-by (nella parte windows) anche per un giorno intero. Impiega più o meno 4 ore e mezzo per caricarsi grazie alla porta in entrata da 3A e con un utilizzo normale possiamo tranquillamente raggiungere le 6-7 ore. Possiamo concludere parlando del reparto audio: i due altoparlanti stereo hanno un audio accettabile. Purtroppo i bassi sono quasi assenti, ma da un dispositivo del genere non possiamo pretendere molto.

Potete acquistare questo dispositivo su Gearbest scegliendo come modalità di spedizione la “Priority line” per non pagare la dogana.

Powered by:

Potete seguirci sulla pagina ufficiale Facebook
e sul nostro canale Telegram.
Potete anche discutere della tecnologia con noi tramite il nostro gruppo Telegram.
Infine, se amate gli smartphone cinesi e le offerte, potete seguirci anche sul canale offerte di Cina Coupon Telegram.
Siamo presenti anche su TecHub.

Autore dell'articolo: Gabriele Orlandini

Gabriele Orlandini, da sempre appassionato di tecnologia con un amore particolare verso il mondo della fotografia. Ha quindi unito queste due passioni creando un canale YouTube chiamato "Breaking App" che tratta proprio queste tematiche.